Viaggiare tre mete imperdibili

Viaggiare: tre mete imperdibili per i più acculturati

Mangiare cibi diversi, vedere posti nuovi, relax fisico e mentale, shopping: tutte buone motivazioni per andare in vacanza ma c’è chi decide di partire solo e soltanto per cultura. Quali sono, dunque, le mete ideali per chi vuole fare il pieno di arte, storia e letteratura anziché di sole, mare e tintarella?

Beh, in Europa e in Italia in generale, le proposte sono davvero sterminate ma vediamo qualche consiglio per chi ha tanti giorni da dedicare a questo progetto e un bel gruzzoletto per spingersi dall’altra parte del mondo. Per chi vuole invece risparmiare può cercare sul sito www.optatravel.com le migliori offerte per queste mete allettanti.

Washington

La prima proposta? Senz’altro il il Museo della Bibbia di Washington, il primo interamente dedicato alla scoperta del libro più venduto e probabilmente più influente nella storia dell’umanità. All’interno dei suoi 6 piani si trovano un mix di testi ed opere di pregio che uniscono sapere antico e moderne suggestioni tecnologiche, rendendo questo luogo (costato 500 milioni di dollari) davvero unico nel suo genere.

Al momento a visitarlo non sono soltanto i religiosissimi ma anche chi è semplicemente appassionato di culture antiche e di religioni in generali. Anche dal punto di vista architettonico, poi, si tratta di un’escursione che merita.

Emirati Arabi

Lasciamo gli Stati Uniti per spostarci ad Abu Dhabi dove, come noto, tutto è esagerato, anche la cultura. Non è un caso se il nome scelto per questa nuova struttura museale è “Louvre”, proprio come quello di Parigi. La decisione di attribuire al nuovo museo lo stesso nome del gemello francese è stata accolta con piacere dai francesi tant’è che il presidente ha preso parte alla cerimonia di inaugurazione.

La particolarità della struttura, però, non sono tanto le opere custodite quanto l’opera in sé. Luminoso e contemporaneo il Louvre degli Emirati Arabi colpisce per i suoi effetti speciali tra i quali i famosi giochi geometrici con l’acqua.

Cina

Non vogliono essere da meno i cinesi che hanno dato vita a una delle librerie più grandi del mondo. Parliamo della Tianjin Binhai Library, che si propone di superare il milione di volumi raccolti. I libri, sì, hanno un valore inestimabile ma anche l’edificio è destinato a passare alla storia.

Realizzato in tempi da record ( tre anni) è ampio 33.770 mq e si sviluppa in altezza su 5 livelli, quasi a simboleggiare la scala del sapere, dove i gradini diventano luogo per sedersi e lasciarsi andare al magico mondo della lettura, contribuendo a rompere ogni stereotipo legato ai luoghi di studio che siamo soliti frequentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *