trading con le opzioni binarie

Come funziona il trading con le opzioni binarie?

Se siete alla ricerca di un iniziale approfondimento sulle opzioni binarie, potrebbe esservi di supporto iniziare a fissare alcuni concetti fondamentali che regolamentano questa particolare tipologia di trading, sempre più diffusa all’interno del mercato italiano degli investimenti finanziari online.

Cerchiamo dunque di svelare alcune delle principali caratteristiche del trading con le opzioni binarie, partendo dalle basi della materia: che cosa sono gli investimenti binari?

Cosa sono le opzioni binarie

Come anticipato, il punto di partenza fondamentale è cercare di capire (bene) cosa siano le opzioni binarie. Per far ciò non possiamo che premettere come le opzioni binarie siano uno strumento finanziario attraverso il quale “indovinare” l’andamento di un’attività (asset) sottostante, che può essere rappresentata da un’azione, da un indice, da un cambio valutario, da un’obbligazione, da una materia prima, e così via.

Acquistando le opzioni binarie, pertanto, il trader cercherà di prevedere se il prezzo dell’asset sottostante salirà o scenderà, all’interno di un arco temporale di riferimento.

Cosa significa comprare un’opzione binaria

Prendendo spunto dalla nostra ultima affermazione, e schematizzando un po’ il tema, possiamo dunque affermare come, in realtà, acquistare un’opzione binaria sia in realtà un mix di decisioni dal quale dipenderà la fortuna del vostro investimento, ovvero:

  • Scegliere l’asset sottostante, cioè l’attività che si intende utilizzare come termine di riferimento per il proprio investimento.
  • Scegliere un importo sul quale effettuare l’investimento.
  • Scegliere una scadenza temporale nella quale dovrà essere verificata la previsione (esistono opzioni binarie di varia durata, da pochi secondi in su).
  • Scegliere una previsione (le opzioni binarie più note sono quelle Alto / Basso).

Cosa accade alla scadenza dell’opzione

Stabilito quanto sopra, non bisognerà far altro che attendere la scadenza dell’opzione. In tale momento, se l’asset si sarà comportato come da nostre previsioni, si potrà fruire del payout (rendimento) previsto. Se invece l’investimento non è andato a buon fine, poiché la previsione non si è verificata, si andrà incontro alla sgradita perdita dell’intero capitale investito.

Naturalmente, quanto sopra è frutto di una necessaria schematizzazione per esigenze di sintesi e, pertanto, val la pena ricordare come il mondo delle opzioni binarie sia in realtà ben più ampio e diversificato di quanto abbiamo tracciato in questo nostro breve approfondimento.

Giova ad esempio ricordare che le opzioni binarie non sono solamente della tipologia Alto/Basso sopra assunta in considerazione “standard”, quanto anche del tipo Touch (ovvero, prevedere se entro una determinata scadenza il prezzo dell’asset sottostante toccherà un livello predefinito) o Interval (ovvero, prevedere se alla scadenza dell’opzione il prezzo rimarrà all’interno di un range predeterminato).

In ogni caso, l’investimento in opzioni binarie rappresenta una delle nuove frontiere del trading per semplicità e possibilità di conseguire un  rendimento rilevante anche sul breve termine. Perché dunque non cadere in questa piacevole tentazione, dopo aver acquisito l’opportuna consapevolezza sui rischi e sui vantaggi derivanti da questo strumento finanziario?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *