carrello saliscale

Come è fatto un carrello saliscale

Tutti o quasi conoscono o hanno sentito nominare il famoso programma TV “Come è fatto”, documentario sulla costruzione di prodotti di uso comune, che utilizziamo tutti i giorni. Il programma, il cui format è stato ideato nel Quebec in Canada, è andato in onda in Italia su vari emittenti televisive quali RealTime, Deejay, Dmax ottenendo un grosso successo dal pubblico fino al 2011, quando è stata registrata la sedicesima stagione.

Abbiamo pensato di proporvi questo articolo seguendo il modello di tale programma spiegandovi passo-passo come viene costruito un carrello saliscale. Stiamo parlando di quei strumenti che vengono utilizzati tutti i giorni da migliaia di operai per trasportare su scala materiali pesanti come serramenti, stufe, fotocopiatori, armadi, elettrodomestici etc.  facendo più o meno sforzi.

I carrelli per scale nel mercato sono diversi: si va dal classico carrello manuale, al carrello cingolato, al carrello saliscale elettrico a 3 ruote.

Ed è proprio di quest’ultimo che vogliamo parlarvi, di come viene assemblato, da quali componenti è fatto, come è strutturata la parte elettrica e che materiali vengono utilizzati.

Com’è fatto un saliscale elettrico a 3 ruote

 In questo paragrafo vedremo insieme, esattamente come nel programma tv “Come è fatto”, come si costruisce e assembla un carrello saliscale elettrico a 3 ruote.

Abbiamo scelto questa tipologia di saliscale, in quanto il modello a 3 ruote è il più utilizzato: è facilmente manovrabile, passa su tutte le tipologie di scale e non richiede alcun tipo di sforzo.

  • La lavorazione del saliscale inizia con il taglio dei pezzi di lamiera d’acciaio, che vengono piegati e sagomati secondo necessità. Si procede alla puntatura dei vari componenti, che in un secondo momento, vengono inseriti in una maschera predefinita. Si conclude questa fase con saldatura dei vari pezzi.
  • I telai dei futuri saliscale elettrici, precedentemente assemblati, vengono appesi ad un nastro trasportare che passa all’interno di un macchinario che lava e asciuga accuratamente i componenti. In seguito i pezzi vengono ricoperti di una polvere epossidica.
  • I pezzi spruzzati di questa polvere epossidica passano all’interno di un forno, che ad alte temperature, trasforma quest’ultima in vernice. Viene eseguito un controllo dello spessore della vernice e se è necessario, si ricorre a dei piccoli lavoretti manuali per correggere le eventuali imperfezioni, in modo da garantire l’uniformità del rivestimento.
  • Ora è il momento di capire come si assembla un saliscale. Per primi vengono inseriti gli attuatori lineari, il motore e l’albero di trasmissione. La parte elettronica del saliscale viene inserita all’interno del telaio, precedentemente assemblato e si procede con un primo cablaggio. Si introduce una batteria, solitamente a piombo gel, e viene ultimato il collegamento tra i fili.
  • Come è fatto all’interno il saliscale l’abbiamo capito, adesso bisogna procedere con la chiusura montando un cofano superiore, la copertura esterna. Vengono montate le ruote. Per evitare problemi è necessario che queste ultime siano costruite con un materiale che le rende antitraccia: devono passare su qualsiasi tipologia di pavimento (marmo, cotto, parquet, vetro etc) senza danneggiarla in nessun modo.
  • Si passa alla fase di etichettature del prodotto, fondamentale per rispondere ai requisiti di sicurezza e di utilizzo del prodotto. Si collegano le manopole alla scheda elettronica e si inizia il collaudo del saliscale. Viene testata la resistenza del carrello caricandolo con delle zavorre di 450 kg e verificando il funzionamento lineare delle ruote.
  • L’ultima fase è quella dell’imballaggio del prodotto e della sua consegna al cliente. L’imballaggio deve garantire l’incolumità del saliscale, che viene solitamente spedito, come nel caso dei carrelli Mario, correlato di cd contenente le istruzioni d’uso di ciascuna macchina.

Se vuoi vedere, invece di leggere solamente, come è fatto un saliscale elettrico a 3 ruote puoi visionare un video, come quelli del programma tv, qui à   http://saliscale.it/news/come-e-fatto-un-carrello-saliscale/.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code